Società Como Nuoto
COMONUOTO - ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

Pallanuoto | Prima Squadra Femminile | 13/01/2017

Dal Canada a Como...sempre freddo e neve. La presentazione delle Rane Rosa

Conferenza stampa  con hamburger e patatine delle Rane Rosa 2017 che, sotto la neve presso il Mystic Burger di Montorfano, si sono presentate alla stampa ed ai tifosi nella nuova divisa Waterfly. Poche ma importanti sono le novità della formazione comasca a partire dalla nuova coach Pia Sambo che sostituisce Tete Pozzi cui resta la gestione del sempre più numeroso settore giovanile femminile. La neo allenatrice varesina da due anni faceva parte dello staff tecnico di Pozzi e quindi è stato naturale affidarle la guida della prima squadra, esperienza già fatta con la VON Varese agli inizi del nuovo millennio. Si tratta della prima allenatrice in rosa della Como Nuoto come prima assoluta è la presenza della giocatrice canadese Axelle Crevier (1997) che gioca per la prima volta fuori dal Canada grazie alla collaborazione che è stata fatta con la federazione nordamericana tramite Cora Campbell e Giuseppe La Delfa. Axelle pur giovanissima, ha un palmares coi fiocchi con titoli canadesi e presenze nella squadra nazionale del suo paesead essa si aggiungono Camilla Tamborrino (1999), proveniente dal Nuoto Club Milano, che si alternerà tra i pali con la confermatissima Ginevra Frassinelli e Giovanna Esposito (1992) che torna all’attività agonistica dopo qualche anno di inattività per motivi di lavoro, ma con già esperienze di prima squadra con Von Varese. Alle tre nuove si affiancano le confermate Carolina Bosco (1996), Arianna Pellegatta (1989), Maria Romanò (1995), Lisa Mossi (1992),la ligure Gaia Lanzoni (1995), che rimane sul Lario per il secondo anno ed Alice Giraldo (1996). A questo  gruppo di “veterane” si affiancano le giovanissime Anna Repetto (1999), Virginia Tosi (1999) e Sara Di Mauro (1998), già nella rosa della prima squadra lo scorso anno, come Giulia Trombetta (2000). Completano l’organico Karla Chimenti (2001), Bianca Romanò (2002), Elisa Masiello (2002) e Rebecca Bianchi (2003) così da avere un ‘età  media dii 20 anni certamente tra le più basse della categoria; che testimonia l’ottimo lavoro sul settore giovanile fatto in questi anni che ha portato sia qualità sia quantità con oltre 50 atlete e ben 4 squadre giovanili.

Con queste premesse le Rane Rosa affrontano il girone Nord di A2 dove la concorrenza forte con Florentia certamente favorita, ma le altre squadre sono tutte livellate verso l’alto con la neo promossa Trieste da non sottovalutare. Per coach Sambo sarà un campionato tutto da scoprire ed in progress e già l’esordio a Trieste e la prima casalinga con Verona potranno dare delle indicazioni importanti. Con queste premesse è difficile indicare ora l’obiettivo stagionale, oltre alla salvezza da raggiungere il prima possibile; molto dipenderà dal tempo di adattamento alla pallanuoto italiana della Crevier e dai tempi di recupero della Esposito. Alle altre giovanissime cosa altro chiedere se non passi avanti sul piano della maturità, mentre dal nucleo storico delle Rane Rosa ci si attende esperienza e continuità di rendimento soprattutto nella fase iniziale della stagione che lo scorso anno fece perdere tanti punti pesanti per la classifica.

Buona stagione ragazze!!!



EVENTI

Burraco sotto le stelle...in Como Nuoto

I NOSTRI PARTNERS