Opportunità offerta dalla Regione Lombardia: DOTE SPORT.

In pratica l'iniziativa permette, al ricorrere di determinate situazioni, di ottenere un contributo del valore massimo di 200 euro, per famiglia con la possibilità di ulteriori doti per altri figli, in caso di risorse disponibili. 
Con DGR n. X/3731 del 19 giugno 2015, sono stati approvati i criteri e le modalità per l’attuazione, in via sperimentale, della “Dote Sport”, iniziativa prevista dalla legge regionale n. 26/2014 sullo sport.
I soggetti destinatari della Dote Sport sono bambini/ragazzi di età compresa fra 6 e 13 anni (Dote Junior) e tra i 14 e i 17 anni (Dote Teen) compiuti alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, che appartengono a nuclei familiari in cui:
• almeno uno dei due genitori, o tutore, è residente in Lombardia da non meno di cinque anni; 
• il valore ISEE all’atto di presentazione della domanda non è superiore a euro 20.000. 

La “Dote Sport” verrà concessa quale contributo sulle spese sostenute per la frequenza da parte dei figli minori, nel periodo settembre 2015 - giugno 2016, a corsi o attività sportive che:
• prevedano il pagamento di quote di iscrizione e/o di frequenza; 
• abbiano una durata continuativa di almeno sei mesi; 
• siano tenuti da associazioni o società sportive dilettantistiche scelte dalle famiglie nel Registro Coni o affiliate a Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva.
Di norma verrà assegnata una sola dote, del valore massimo di 200 euro, per famiglia con la possibilità di ulteriori doti per altri figli, in caso di risorse disponibili. 
Il bando per le famiglie prevede che le stesse potranno presentare domanda, avvalendosi della piattaforma informatica messa a disposizione da Regione Lombardia, entro le ore 16 di lunedì 19 ottobre p.v. In base alle domande pervenute sarà stilata una graduatoria, che terrà conto dei seguenti criteri:
a. condizione economica delle famiglie, dando priorità a quelle con ISEE più basso;
b. composizione del nucleo famigliare, con precedenza alle famiglie monoparentale a quelle numerose.
La Giunta Comune di COMO ha deliberato, nella seduta del 23 settembre scorso, l’adesione del Comune di Como al bando della Regione. Dal Comune di Como informano che verranno istituiti dei punti di aiuto per l’inserimento dati on line. Ad oggi, e verrà confermato a breve, la modalità di assistenza all’inserimento dovrebbe rispettare il seguente schema: 
- lunedì circoscrizione di Camerlata - martedì Settore Sport via Odescalchi
- mercoledì circoscrizione di Albate e Settore Politiche Giovanili via Italia Libera
- giovedì Settore Sport via Odescalchi- venerdì URP via V. Emanuele II
Ogni singolo cittadino, a seguito della profilazione del Comune, ed entro il termine di scadenza del 19 ottobre, può agire autonomamente nell’inoltro della richiesta. Il Comune interverrà poi, in una seconda fase e a seguito di comunicazione degli aventi diritto pervenuta da Regione Lombardia, per espletare il controllo della documentazione presentata dalle famiglie e successivamente erogare alle stesse la “Dote Sport” con le risorse messe a disposizione da parte della Regione. Per eventuali chiarimenti si può telefonare allo 031/252509-13 Comune di Como.

" />
Società Como Nuoto
COMONUOTO - ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

Comonuoto | 25/09/2015

DOTE SPORT - UN CONTRIBUTO PER CHI FA SPORT

Opportunità offerta dalla Regione Lombardia: DOTE SPORT.

In pratica l'iniziativa permette, al ricorrere di determinate situazioni, di ottenere un contributo del valore massimo di 200 euro, per famiglia con la possibilità di ulteriori doti per altri figli, in caso di risorse disponibili. 
Con DGR n. X/3731 del 19 giugno 2015, sono stati approvati i criteri e le modalità per l’attuazione, in via sperimentale, della “Dote Sport”, iniziativa prevista dalla legge regionale n. 26/2014 sullo sport.
I soggetti destinatari della Dote Sport sono bambini/ragazzi di età compresa fra 6 e 13 anni (Dote Junior) e tra i 14 e i 17 anni (Dote Teen) compiuti alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, che appartengono a nuclei familiari in cui:
• almeno uno dei due genitori, o tutore, è residente in Lombardia da non meno di cinque anni; 
• il valore ISEE all’atto di presentazione della domanda non è superiore a euro 20.000. 

La “Dote Sport” verrà concessa quale contributo sulle spese sostenute per la frequenza da parte dei figli minori, nel periodo settembre 2015 - giugno 2016, a corsi o attività sportive che:
• prevedano il pagamento di quote di iscrizione e/o di frequenza; 
• abbiano una durata continuativa di almeno sei mesi; 
• siano tenuti da associazioni o società sportive dilettantistiche scelte dalle famiglie nel Registro Coni o affiliate a Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva.
Di norma verrà assegnata una sola dote, del valore massimo di 200 euro, per famiglia con la possibilità di ulteriori doti per altri figli, in caso di risorse disponibili. 
Il bando per le famiglie prevede che le stesse potranno presentare domanda, avvalendosi della piattaforma informatica messa a disposizione da Regione Lombardia, entro le ore 16 di lunedì 19 ottobre p.v. In base alle domande pervenute sarà stilata una graduatoria, che terrà conto dei seguenti criteri:
a. condizione economica delle famiglie, dando priorità a quelle con ISEE più basso;
b. composizione del nucleo famigliare, con precedenza alle famiglie monoparentale a quelle numerose.
La Giunta Comune di COMO ha deliberato, nella seduta del 23 settembre scorso, l’adesione del Comune di Como al bando della Regione. Dal Comune di Como informano che verranno istituiti dei punti di aiuto per l’inserimento dati on line. Ad oggi, e verrà confermato a breve, la modalità di assistenza all’inserimento dovrebbe rispettare il seguente schema: 
- lunedì circoscrizione di Camerlata - martedì Settore Sport via Odescalchi
- mercoledì circoscrizione di Albate e Settore Politiche Giovanili via Italia Libera
- giovedì Settore Sport via Odescalchi- venerdì URP via V. Emanuele II
Ogni singolo cittadino, a seguito della profilazione del Comune, ed entro il termine di scadenza del 19 ottobre, può agire autonomamente nell’inoltro della richiesta. Il Comune interverrà poi, in una seconda fase e a seguito di comunicazione degli aventi diritto pervenuta da Regione Lombardia, per espletare il controllo della documentazione presentata dalle famiglie e successivamente erogare alle stesse la “Dote Sport” con le risorse messe a disposizione da parte della Regione. Per eventuali chiarimenti si può telefonare allo 031/252509-13 Comune di Como.



EVENTI

Final Eight

Under 15 Femminile

Pallanuoto

Lido di Ostia/Ostia

I NOSTRI PARTNERS