3/11 

Espulsioni definitive per brutalità  di Romanò B e Bianchi

Uscita per tre falli Lanzoni (errore della giuria)

A testa alta

La Como Nuoto esce dai playoff a testa alta

Un campionato sorprendente che ha portato le rane rosa a disputare per il terzo anno consecutivo i playoff per la A1 

Le rane rosa si fanno sorprendere dal gioco fatto di simulazioni, provocazioni e immersioni delle partenopee, gioco nel quale ci sono cascati anche gli arbitri che hanno permesso tutto questo. 

Lanzoni espulsa per tre falli quando il secondo a lei imputato era della Pellegatta con l’arbitro che invece di ammettere l’errore proseguiva nel dire che si ricordava perfettamente il tutto. 

Detto questo, che comunque lascia l’amaro in bocca considerando l’espulsioni per brutalità di due ragazzine, la Como Nuoto non ha giocato con la giusta cattiveria e determinazione ma chiude un campionato con i playoff che non erano stati programmati. 

Brave!

" />
Società Como Nuoto
COMONUOTO - ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

Pallanuoto | Prima Squadra Femminile | 13/06/2019

Rien a faire

Como Nuoto-Acquachiara 5-8 (0-1/2-3/1-3/2-1)

Como Nuoto

Frassinelli, Romanò M 1, Antonacci 1, Girardi, Trombetta, Giraldo, Bianchi, Radaelli, Romanò B, Lanzoni 2, Pellegatta 1, Masiello, Rosanna

All Tete Pozzi

Acquachiara

Cipollaro, De Maria 1, De Magistris 1 , Scarpati, Carotenuto, Mazzarella, Mazzola 1, 

 Tortora 2, Giusto, Acampora 1, Foresta 2, De Bisogno , D’Antonio
All Damiani
Arbitri Iacovelli e Zedda

Superiorità

Como Nuoto 1/6 rig 2/3

Acquachiara.  3/11 

Espulsioni definitive per brutalità  di Romanò B e Bianchi

Uscita per tre falli Lanzoni (errore della giuria)

A testa alta

La Como Nuoto esce dai playoff a testa alta

Un campionato sorprendente che ha portato le rane rosa a disputare per il terzo anno consecutivo i playoff per la A1 

Le rane rosa si fanno sorprendere dal gioco fatto di simulazioni, provocazioni e immersioni delle partenopee, gioco nel quale ci sono cascati anche gli arbitri che hanno permesso tutto questo. 

Lanzoni espulsa per tre falli quando il secondo a lei imputato era della Pellegatta con l’arbitro che invece di ammettere l’errore proseguiva nel dire che si ricordava perfettamente il tutto. 

Detto questo, che comunque lascia l’amaro in bocca considerando l’espulsioni per brutalità di due ragazzine, la Como Nuoto non ha giocato con la giusta cattiveria e determinazione ma chiude un campionato con i playoff che non erano stati programmati. 

Brave!



EVENTI

non ci sono eventi i programma

I NOSTRI PARTNERS